BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IRAQ/ Autobomba contro Chiesa siriaca cattolica a Kirkuk: 15 feriti

Questa mattina un’autobomba è esplosa di fronte a una Chiesa siriaca cattolica a Kirkuk, nel nord dell’Iraq, provocando il ferimento di quindici persone, di cui due in modo molto grave

Immagine d'archivio (Foto Ansa) Immagine d'archivio (Foto Ansa)

Questa mattina un’autobomba è esplosa di fronte a una Chiesa siriaca cattolica a Kirkuk, nel nord dell’Iraq. La polizia del luogo fa sapere che la deflagrazione è avvenuta intorno alle 5.30 ora locale, provocando almeno quindici feriti tra uomini, donne e bambini, di cui due in gravi condizioni. Imad Hanna, un prete della chiesa che ha subito ingenti danni a porte, finestre e arredi, parla di un attentato inaspettato, il primo che avviene in quel luogo di culto. Un testimone ha dichiarato: “Ci sono stati quindici feriti. Si tratta di fedeli che vivono all’interno della chiesa e di persone che abitano in prossimità”. La tensione in Iraq non accenna quindi a diminuire, e solo qualche settimana fa una serie di bombe in una moschea sciita a sud di Baghdad e in un mercato aveva ucciso ventuno persone, ferendone ottantasei. Sempre oggi, ma in Afghanistan, tre kamikaze hanno attaccato una guest-house utilizzata dai dipendenti di una compagnia di sicurezza privata nella città di Kunduz, nel nord del Paese, uccidendo almeno quattro persone. Il responsabile per la sicurezza della provincia di Kunduz, Abdul Rahman Aqtash, fa sapere che il primo attentatore si è affto esplodere all’ingresso dell’edificio, permettendo così agli altri due di entrare.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LA NOTIZIA