BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

REPORTAGES/ La Libia di volti e storie racconta più della politica internazionale

Raccontare la crisi libica dei potenti è difficile, ancor di più quella degli umili e della gente comune. Gian Micalessin ci riesce in questo reportage raccontato da ROBERTO FONTOLAN

Muhammar Gheddafi (Foto: ANSA) Muhammar Gheddafi (Foto: ANSA)

Proprio in questi giorni la crisi libica sta raggiungendo il suo punto di svolta definitiva. Si combatte a Tripoli e il regime di Gheddafi potrebbe crollare da un giorno all’altro. Il reportage di Gian Micalessin in programma questa sera per il ciclo “Storie dal mondo” ci riporta all’inizio della rivolta e ai suoi giovani protagonisti, in tutti simili ai loro coetanei tunisini ed egiziani. Il desiderio di cambiamento, la voglia di libertà, il rapporto con la politica e con la religione, la spinta ad una responsabilità verso il futuro, il senso di una militanza contro la dittatura, le tendenze ideali e ideologiche: Micalessin ha lavorato soprattutto ascoltando e seguendo, aprendo le porte al sogno (e qualche volta all’illusione) di una generazione che vuole rompere con il passato e si è gettata a capofitto verso il futuro. Un ritratto, un “autoritratto della Libia da giovane”: ecco cosa è uscito dal documentario, vincitore del premio “Ilaria Alpi”, realizzato da Micalessin per Mtv news. Un’occasione per conoscere da vicino i figli del Nordafrica che in questi mesi abbiamo visto riempire le piazze e rovesciare i regimi. Ma è noto che la crisi libica ha avuto una evoluzione del tutto diversa da quelle degli altri Paesi arabi. Non solo perché si è trasformata presto in una guerra vera, ma per le ambiguità, i sospetti, le questioni etniche, gli interessi obliqui che l’hanno accompagnata. Al punto che anche l’intervento militare sancito dalle Nazioni Unite sulla base delle pressioni francesi e inglesi è avvolto da critiche e polemiche che ne hanno messo in discussione legittimità e finalità e peserà non poco sulle future gestione delle crisi in seno al Palazzo di Vetro. Al termine della proiezione del documentario nel dialogo con Gian Micalessin, giornalista ben noto al pubblico del Meeting, e con Stefania Ulivi, direttore di Mtv news, ci sarà dunque l’occasione di approfondire anche questi aspetti dell’incandescente situazione libica. 

© Riproduzione Riservata.