BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REPORTAGES/ Dalla vita quotidiana del papa all’archivio segreto del Vaticano

Pubblicazione:giovedì 25 agosto 2011

Bendetto XVI (Foto: Ansa) Bendetto XVI (Foto: Ansa)

Da sempre il mondo che vive al di là delle porte della basilica di San Pietro ha attirato l’interesse di tutti, cristiani e non. Come si vive in Vaticano, secondo quali ritmi e quale organizzazione? E come è fatto lo Stato più piccolo del mondo? E la vita del papa? La sua giornata, il suo tempo? Per l’ultima proiezione del ciclo “Storie dal mondo”, questa sera alle 19, ecco dunque un eccezionale viaggio dentro il Vaticano, ricco di immagini e di testimonianze inedite, e tra tutte alcune sequenze girate nell’appartamento di Benedetto XVI, mentre il Papa lavora alla scrivania o guarda il notiziario televisivo.
Il documentario, frutto di un lungo lavoro di preparazione e riprese, è stato realizzato da una equipe di History Channel e potrà essere visto dal pubblico del Meeting in anteprima nazionale, grazie alla partnership con Sky. Le telecamere si inoltrano nelle profondità del sottosuolo, fino alla tomba di San Pietro, e perlustrano gli archivi “segreti” ricchi di milioni di documenti, molti dei quali ancora oggetto di studio, restauro e classificazione. Mostrano tesori nascosti, entrano nella sacrestia papale per scoprire oggetti liturgici dal valore inestimabile, ci guidano nei magnifici giardini e offrono lo spettacolo di un patrimonio artistico senza eguali nel mondo.
Il viaggio “oltre la soglia” del Vaticano è stato realizzato in primo luogo per un pubblico americano e si sofferma perciò su alcuni momenti della storia dei rapporti tra Stati Uniti e Vaticano estremamente significativi, commentati dalle parole dell’ambasciatore americano presso la Santa Sede, Miguel Diaz: suggestiva la parte circa gli scambi epistolari tra Abramo Lincoln e il capo dei “nemici” confederati e il Papa durante la guerra civile; bellissime le immagini d’epoca relative alla visita in Vaticano di John Fitzgerald Kennedy, il primo presidente cattolico americano. Vengono didatticamente accennati anche alcuni passaggi storici circa le relazioni tra Italia e Santa Sede, ma anche aspetti circa questioni di fondo, come il rapporto tra fede e scienza e fede e mondo moderno. Su tutto poi si staglia la figura di Papa Benedetto, accostata con grande rispetto e considerazione per il suo ruolo di guida dei cattolici nel mondo, ciò che caratterizza la singolarità del suo “potere” di influenza esclusivamente morale.


  PAG. SUCC. >