BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTICIPAZIONE/ Frattini: ecco come continuerà la nostra missione militare in Libia

Pubblicazione:

Foto: Ansa  Foto: Ansa

Nel giro di 24 ore Jibril si è recato sia in Francia che in Italia e posso assicurare che il nostro Paese ha un ruolo decisivo nel sostegno al CNT. Credo che l’ordine cronologico delle visite – in molti casi dettato da esigenze logistiche – non sia un criterio valido per determinare l’importanza dei Paesi nella Libia del post Gheddafi. Tutti sanno che l’Italia ha un’importanza fondamentale per questo Paese e tutti ce lo hanno riconosciuto. L’Italia non conta in Libia solo da qualche mese, ma in forza di una storia pluridecennale di amicizia politica, di scambi economici e di collaborazione internazionale che continueranno anche con il nascente governo.

Come valuta i risultati dei colloqui di Milano tra Berlusconi e Jibril?


Molto positivamente. L’Italia ha deciso di rendere disponibili 350 milioni di Euro dei fondi congelati nel nostro Paese da spendere per la rinascita del Paese. E’ una prima tranche che ci auguriamo sarà seguita da altre per ridare fiato alla società libica.
Più in generale sono state poste le basi per una collaborazione di ampio respiro nella nuova era post-Gheddafi che certamente pone sfide molto difficili ma che auspicabilmente potranno essere affrontate e superate insieme.

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.