BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ATTACCO LIBIA/ L'esperto: "Le forze di Gheddafi non hanno nè le forze nè i mezzi per colpirci"

Immagine d'archivio (Foto Ansa) Immagine d'archivio (Foto Ansa)

Qual è la condizione attuale delle forze militari libiche e dell’opposizione?

È stato detto che le forze paramilitari che attaccano Tripoli non sono molto efficienti, ma bisogna ricordare che anche l’esercito regolare di Gheddafi non è comunque un modello di professionalità militare, almeno non come l’Occidente la concepisce. Non sono molto diversi dalla loro controparte che è comunque composta in buona parte da ex militari, cioè da reparti delle forze regolari che hanno defezionato. Da quello che si ascolta in televisione sembra siano soltanto una milizia popolare, ma non è così.

Lo stallo a cui stiamo assistendo ora da cosa è generato?

Il fatto che adesso ci sia uno stallo sostanziale dipende, è ovvio, dal fatto che nessuna parte è fisicamente in grado di prevalere sull’altra, nonostante sia verosimile che le forze dell’opposizione abbiano un apporto terrestre non dichiarato di parte francese. Ciò compenserebbe una differenza di numero e di armamento a sfavore degli insorti.

Sono da ritenere plausibili attacchi anche sul territorio italiano?

Sicuramente questa volontà da parte dei lealisti di Tripoli esiste, ma sono scettico sulla loro capacità effettiva di farlo, almeno in modo militare convenzionale. Non dimentichiamo che la tecnologia bellica libica ha prosperato fino ad ora sull’apporto di “consiglieri militari” di altre nazioni che tutti conoscono. So che, almeno per un periodo, i libici sono stati aiutati dai sovietici, anche se non sono stati gli unici. La Libia non ha più questi aiuti militari, e queste persone da sole non possono andare troppo lontano. Gli unici attacchi possibili in senso teorico sono attraverso missili che, come i razzi, necessitano di una vera e propria manutenzione che loro sicuramente non possono garantire da soli. Ci sarebbe la loro aeronautica, che ritengo poco efficiente, e per giunta credo che la blindatura operata dalla nostra sia impenetrabile.

E attacchi terroristici?