BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIBIA/ Gli insorti attaccano con razzi a 80 km a Sud di Tripoli

Pubblicazione:

Fonte: Imagoeconomica  Fonte: Imagoeconomica

LIBIA: GLI INSORTI ATTACCANO A 80 KM A SUD DI TRIPOLI – I ribelli libici hanno lanciato un’offensiva contro una postazione strategica delle guarnigioni fedeli a Gheddafi che difendono Bir Ghanam, a 80 chilometri a Sud di Tripoli. Un portavoce dei ribelli fa sapere che nello stesso momento, a circa cento chilometri a Est di Tripoli, la popolazione di Al Qusbat si sarebbe sollevata contro Gheddafi e sembra che ora si troverebbe sotto l’assedio delle forze fedeli al regime. Intanto è ancora mistero intorno alle sorti del figlio del Colonnello, Khamis, detto “il macellaio”, dopo il raid notturno della Nato dei giorni scorsi su Zliten, a Est di Tripoli, in cui sembra che abbia perso la vita, almeno secondo le parole di Mohammed Zawawi, portavoce dei gruppi insurrezionali a Bengasi. La Nato ha confermato il raid ma non l’uccisione di Khamis, mentre da Tripoli cominciano ad arrivare le smentite: “Sono notizie false. Hanno inventato le notizie su Khamis Gheddafi per coprire i loro omicidi. È uno sporco trucco per coprire i loro crimini a Zlitan e l’uccisione della famiglia libica al-Marabit”, ha commentato Mussa Ibrahim, portavoce del regime. Il ventottenne Khamis Gheddafi, comandante della 32/a Brigata, sempre in prima fila nella repressione della rivolta, era già stato dato per morto il 20 marzo scorso, quando i carri armati della brigata erano stati colpiti dagli attacchi dei jet francesi vicino Bengasi.

 

CLICCA QUI SOTTO > PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS


  PAG. SUCC. >