BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

USA/ Pelanda: la "manovra" di Obama? Figlia di un uomo solo e impaurito

Barack Obama (Foto: ANSA) Barack Obama (Foto: ANSA)

Io credo che se noi ripartiamo nel 2013 l'Italia si salva. Noi siamo legati agli Stati Uniti, dipendiamo molto dalle sorti degli Stati Uniti. Il problema per l'Italia è soprattutto di carattere politico. Maggioranza e opposizione si equivalgono sul piano della non credibilità assoluta. Per questa ragione governa la Banca centrale europea e in ultima analisi la Germania. L'Italia ha la possibilità e la capacità di ripartire. 
Anche i sociologi che dicono che è diventata una società liquida sbagliano. L'Italia è ancora una società ben strutturata, con buone scorte di risparmio. Occorre che cambi il personale politico. Diciamo che la crisi del debito fa terminare, finire definitivamente, una modalità politica.

 

Sarà un futuro nell'euro o fuori dall'euro?

L'Italia ha vantaggi e svantaggi dall'uscita dell'euro. La moneta unica è sostenuta da due terzi dell'establishment europeo e osteggiata da un terzo. Bisogna vedere come va a finire e indubbiamente la Germania giuoca la parte forse più importante in questa decisione. 
Ma in Italia il discorso di fondo resta sempre la politica, la non credibilità dell'attuale classe dirigente politica sia di maggioranza che di opposizione. Qui sta il vero problema. O si cambia o si va a picco. 
Non riescono a capire che un Paese funziona quando un governo fa poche leggi e accompagna lo sviluppo economico e sociale. Non l'hanno capito ancora dopo tutti questi anni, E' per questa ragione che un'agenzia di rating come Moody's sospende il giudizio sull'Italia ancora per un mese.

 

(Gianluigi Da Rold)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
21/09/2011 - quale scandalo abbattere il debito pubblico? (antonio petrina)

Egr Prof, scusi l'insistenza : ma dagli occhi suoi di privilegiato osservatore qual è lo scandalo italiano di un governo che promette entro la scadenza del mandato ( non dopo 10 anni come in USA!)l'abbattimento di tutto il debito pubblico ? Saranno gli elettori poi a giudicare se il poco Pil è stato colpa del governo , se il debito sovrano non è finito davvero : questa è la regola di buon senso che anche Cavour riportava ( citato dal governatore nel maggio scorso ) : "Le riforme compiute a tempo, invece di indebolire l'autorità,la rafforzano".