BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VOTO ONU/ Se il riconoscimento della Palestina mette in crisi l’Occidente

Pubblicazione:giovedì 22 settembre 2011

Mahmoud Abbas (Abu Mazen) - Foto Ansa Mahmoud Abbas (Abu Mazen) - Foto Ansa

Resta ora da capire quanto questo ruolo possa andare di pari passo con la politica di integrazione con l’Europa, con cui la Turchia ha visto aumentare, negli ultimi giorni, le frizioni a causa della questione della presidenza cipriota dell’Unione; e soprattutto con gli Stati Uniti, con cui le incomprensioni potrebbero iniziare proprio dal voto di domani.

Le variabili in gioco sembrano dunque molte ed è difficile prevederne gli sviluppi futuri. Quel che è certo è che, nonostante il mondo sia enormemente cambiato da quel lontano 29 novembre 1947 - quando l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò la Risoluzione 181 per risolvere il conflitto arabo-ebraico -, la questione palestinese resta, nel suo drammatico immobilismo, una delle più gravi incognite per il futuro del Medio Oriente e dell’intero sistema internazionale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.