BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

IL CASO/ Al Okour (Giordania): la Moschea di Gesù per fermare l’odio tra Islam e cristiani

La moschea di Gesù a Madaba (Foto Ansa)La moschea di Gesù a Madaba (Foto Ansa)

Il Ministero per le Istituzioni religiose e gli Affari Islamici della Giordania non sceglie il nome delle moschee che i musulmani giordani decidono di costruire. Come Ministero che si occupa di tutte le moschee giordane, dobbiamo solo verificare che il nome scelto sia adatto a una moschea; inoltre, il Ministero sostiene la costruzione di tutte le moschee. Il nome della moschea di Madaba è stato scelto da gente che ama il profeta Gesù come profeta di Allah, il nostro Dio. In Giordania abbiamo altre moschee che portano il nome di profeti, come Zaccaria, Hud (Eber), Noè, Shoaib (Ietro), e tanti altri.

 

Il governo ha fornito finanziamenti per la costruzione della moschea di Gesù?

 

Il governo giordano aiuta chi vuole costruire una moschea con l’esenzione dalla tassazione, come le imposte sugli acquisti e sulle vendite, in modo che la casa di Dio sia libera da contributi. La stessa cosa avviene per la costruzione di chiese cristiane.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.