BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

EGITTO/ Abdel Fattah (Fratelli Musulmani): difenderemo i cristiani con la nostra vita

InfophotoInfophoto

Noi tendiamo la mano a tutte le persone oneste che vogliono collaborare alla ricostruzione del Paese. A patto, ovviamente, che non abbiano contribuito, in passato, a danneggiarlo; o che, per lo meno, mostrino segni di pentimento. Non siamo dei, siamo uomini, e sappiamo che occorre aprire il cuore a chiunque voglia realmente ricostruire l’Egitto.

Non ripeterete, quindi, l’errore che fu fatto in Iraq, quando gli appartenenti al partito baathista furono esclusi dalla ricostruzione?

Non serbiamo alcuna rancore. Non a caso, in svariati villaggi e città, sono già in atto tentativi di riappacificazione con gli ex membri del regime di Mubarak.  

Quali saranno i vostri interlocutori privilegiati, sullo scacchiere internazionale?

Confermeremo i trattati internazionali, e daremo una spinta alle cooperazioni economiche. Non ci sono, del resto, Paesi, che consideriamo ostili e accoglieremo a braccia aperte tutti quelli che vorranno intensificare la relazioni con il nostro.  

In che rapporti siete con l’Italia?

E’ il Paese che consideriamo più vicino. Tra i nostri popoli ci sono trattati e simpatia reciproca. Voi italiani, inoltre, avete contribuito moltissimo nel campo del restauro e dell’insegnamento.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.