BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISTIANI PERSEGUITATI/ Card. Okogie (Nigeria): siamo pronti al martirio

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il cardinale Okogie (Imagoeconomica)  Il cardinale Okogie (Imagoeconomica)

“I cristiani nigeriani non si piegheranno di fronte al dictat dei terroristi di Boko Haram”. Ad affermarlo, nel corso di un’intervista a Ilsussidiario.net, è il cardinale Anthony Okogie, arcivescovo di Lagos. La setta islamica legata ad Al Qaeda ha dato un ultimatum ai cristiani, con cui si ordina loro di lasciare gli Stati del nord della federazione entro tre giorni o saranno tutti uccisi. Per il cardinal Okogie, “i terroristi di Boko Haram non hanno il diritto neppure di pensare certe cose, e non si rendono conto che il loro piano è destinato a fallire. Se davvero ci credono, provino prima a convincere i milioni di musulmani che vivono nel sud a maggioranza cristiana ad abbandonare le loro case per tornarsene al nord”. E aggiunge l’arcivescovo: “I cristiani nigeriani non hanno paura delle minacce di Boko Haram. Ci guida l’amore di Gesù Cristo, e se i kamikaze accettano di uccidersi per uno scopo sbagliato, noi cristiani siamo pronti a morire per un fine giusto”.

 

Cardinal Okogie, da dove nasce l’escalation del terrore in Nigeria?

 

Siamo tutti molto tristi per quanto è avvenuto in Nigeria alla vigilia di Natale, quando i terroristi di Boko Haram sono entrati in una chiesa e hanno gettato una bomba al suo interno. Altri attentati, avvenuti in altri punti del Paese, hanno stroncato numerose vite umane. E come se non bastasse, oggi sui quotidiani nazionali gli attivisti di Boko Haram hanno dichiarato che i cristiani devono abbandonare gli Stati settentrionali della Federazione.

 

Di fronte a questi eventi, qual è la reazione dei cristiani?

 

Stiamo già reagendo, e io l'ho fatto per primo intervenendo su diversi quotidiani e tv nazionali. Ho dichiarato pubblicamente che i terroristi di Boko Haram non hanno il diritto di fare certe affermazioni, dal momento che è stato Dio ad averci messi insieme in un’unica nazione, sotto un unico ombrello, in un’unica Nigeria. L’idea che negli Stati del Nord restino soltanto i musulmani è semplicemente una follia, perché in Nigeria esistono la libertà di culto e di movimento. Inoltre se osserviamo l’intera questione da un punto di vista corretto, gli Stati della Nigeria del Nord non sono musulmani. Esiste un buon numero di cittadini cristiani che vi abitano, e spesso sono i migliori. Questo vale per Kaduna, Jos, ma anche lo stesso Kano, la culla di Boko Haram. Che cosa pensano di fare i terroristi, ucciderli tutti?

 

Pensa che ci proveranno davvero?



  PAG. SUCC. >