BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARI/ L'esperto: la Turchia è Paese "chiave" per l'Europa

Pubblicazione:giovedì 11 ottobre 2012

Il presidente turco Erdogan, foto InfoPhoto Il presidente turco Erdogan, foto InfoPhoto

Il mio parere è che la Turchia, in questo quadro, sarebbe un punto di forza fondamentale per l'Unione europea. Senza l'appoggio della Turchia la stessa Unione europea si troverebbe messa in discussione in aree come Grecia e Cipro, che attraversano momenti di grande incertezza. Oppure in aree come la penisola balcanica, dove sono in corso negoziati per l'adesione di diversi Paesi all'Unione europea. E' proprio di ieri l'incontro con il presidente serbo ed è un segno più che evidente di questo.

 

Tuttavia, l'Unione europea sottolinea ancora la preoccupazione per il rispetto in Turchia delle libertà fondamentali, un problema evidentemente sempre concreto.


Certo, la preoccupazione è concreta ed è un problema su cui va sviluppato un negoziato. A cosa si riferisca specificatamente l'Unione europea quando pone questo problema è a priori difficile dirlo. E' evidente che la legislazione interna turca non è del tutto conforme a quella comunitaria, però credo che un negoziato attento possa limare queste difficoltà e portare a un superamento delle stesse.

 

Il fatto che l'attuale presidente turco sia espressione di un islamismo non certo fondamentalista, ma comunque molto evidente, non crea ulteriori problemi?

 

Probabilmente sì, però va detto che l'attuale presidente, al di là delle apparenze, è stato un uomo di dialogo e un uomo estremamente abile nello sviluppare la politica estera della Turchia. Teniamo presenti i rapporti della Turchia con gli Stati Uniti, quelli con l'Alleanza atlantica, i rapporti persino con Israele per avere una idea della abilità con cui Erdogan è riuscito a muoversi in un'area così difficile. Questo mi fa pensare in modo ottimistico alla richiesta di riprendere i negoziati con la Turchia.

 

Diversi Paesi della Ue però non la pensano così. Qual è la posizione dell'Italia?

 

L'Italia proprio nei giorni scorsi ha espresso una posizione favorevole. Del resto noi abbiamo mille ragioni per essere favorevoli all'ingresso della Turchia nell'Europa.

 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >