BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

DIARIO DAGLI USA/ Un’Italia “nascosta” emerge a New York

InfophotoInfophoto

La polizia di New York ha un registro in cui prende nota della nazionalità dei clandestini trovati: l’Italia ha il triste primato tra i paesi occidentali, con più di 5000 nostri connazionali scoperti a essere illecitamente sul suolo americano. Storie che ci riportano agli anni a cavallo tra fine ‘800 e inizio ‘900. Ma allora eravamo un Paese che aveva appena conosciuto l’unità, con una struttura economica labile e un sistema istituzionale instabile. Oggi siamo (ancora per quanto?) la settima potenza del mondo. Ma siamo, al tempo stesso, un Paese che costringe giovani e meno giovani a scappare per costruirsi un futuro. Come se a cent’anni di distanza, in fondo, nulla fosse cambiato.

© Riproduzione Riservata.