BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AL QAEDA/ Magdi Allam: il terrorismo islamico è sempre più forte per colpa dell'Occidente

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Cosa che non sembra sia avvenuta, almeno fino a oggi.

 

Non è avvenuta, per cui noi oggi ci troviamo con dei Paesi a maggioranza islamica sulla sponda mediterranea meridionale, guidati dai fratelli musulmani, e, al tempo stesso, Al Qaeda ancora più forte di quanto non fosse undici anni fa.

 

Che ne pensa della politica occidentale nei confronti del terrorismo islamico?

 

Purtroppo l'occidente oggi sta sbagliando tutto. Ha voluto legittimare i Fratelli Musulmani, immaginandoli come una sorta di Democrazia cristiana nel mondo islamico e non comprendendo che c'è una differenza fondamentale fra il Corano e i Vangeli, fra Maometto e Gesù, fra il cristianesimo e l'islam.

 

Ci spieghi questo passaggio.

 

La similitudine è assolutamente infondata. Chi fa riferimento al Corano e a Maometto, alla sharia e all'islam, opera secondo logiche che sono logiche di conquista e di imposizione dell'islam costi quel che costi.  Lo possono fare pragmaticamente, se è nel loro interesse, dissimulando il loro reale obbiettivo, ma l'obbiettivo resta di sottomettere all'islam il mondo intero.

 

Dunque un occidente a cui sfuggono particolari importanti.

 

L'occidente sta commettendo la follia suicida di schierarsi con i carnefici dei cristiani in Medio oriente. Sta accadendo in Siria, dove è in atto un genocidio dei cristiani, ma sta accadendo anche in Egitto, dove i cristiani rappresentano una minoranza consistente tra il 10 e il 15 % degli 83 milioni di abitanti. L'occidente sta aiutando questi carnefici dei cristiani, sostenendoli politicamente all'insegna della menzogna della Primavera araba. 

 

Secondo lei questo è il risultato del vuoto di valori che caratterizza l'occidente o più semplicemente di interessi economici legati al petrolio dei Paesi arabi?

 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >