BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

URAGANO SANDY/ La tempesta si avvicina a New York: stato di emergenza sulla costa orientale (video)

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

New York si prepara all’arrivo dell’uragano Sandy, una tempesta cosiddetta ibrida, creata dall’unione di una corrente artica e di un uragano tropicale. Gli esperti fanno sapere che la tempesta si abbatterà sulla East Coast verso le 2 (ora locale) di martedì notte, le ore 7 in Italia e porterà con sé almeno 30 centimetri di pioggia, allagamenti, nevicate e venti molto forti. Stato di emergenza per il New Jersey, Washington, Maryland, New York, Massachusetts, Distretto di Columbia e North Carolina. L’uragano Sandy, attualmente classificato a categoria 1, si sta infatti spostando verso New York con venti che soffiano fino a 120 chilometri orari e sul suo percorso si trovano almeno cinquanta milioni di persone: secondo le ultime previsioni, infatti, la tempesta non toccherà solo New York, ma anche Filadelfia, Washington, Baltimora e Boston. Ovviamente tanti i disagi a New York, dove sono stati sospesi tutti i servizi di metropolitana e bus e sono stati cancellati oltre 3.200 voli a causa del ciclone che ha già fatto diverse decine di vittime tra Cuba, Haiti e Giamaica: è infatti salito a 65 il bilancio delle vittime nei Caraibi. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, 51 persone sarebbero morte solo ad Haiti, mentre altre 11 avrebbero perso la vita a Cuba, in Giamaica, alle Bahamas e a Puerto Rico. A New York il sindaco Michael Bloomberg ha annunciato in una recente conferenza stampa che tutte le scuole rimarranno chiuse e che 375mila persone verranno evacuate nelle aree più basse della città. "Questa è una tempesta grave e pericolosa", ha chiarito il primo cittadino, il quale ha tentato poi di sdrammatizzare: "Quando sarà finita – ha detto - avremo tutti una bella avventura da raccontare, e non vogliamo che nessuno si faccia male". Anche il presidente americano, Barack Obama, è da poco intervenuto con un appello rivolto alla popolazione. L’uragano Sandy, ha detto, è “di ampie dimensioni, una minaccia seria. La popolazione della East Coast deve prenderla seriamente". L’inquilino della Casa Bianca ha poi fatto sapere che, anche se tutto è pronto per affrontare la tempesta in arrivo, tutti i cittadini devono comunque restare pronti a reagire il più in fretta possibile.  


  PAG. SUCC. >