BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

HAMAS vs ISRAELE/ Gen. Castagnetti: invasione di Gaza inevitabile, ecco l'errore di Gerusalemme

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

InfoPhoto  InfoPhoto

E perché, secondo lei, Israele ha commesso questo errore?

La striscia di Gaza non è collegata con la West Bank dove ci sono gli altri territori palestinesi, dunque per costituire uno Stato palestinese Israele avrebbe dovuto cedere una parte del suo territorio fra le due zone e ovviamente l'amministrazione non se l'è sentita. Questo è stato un errore catastrofico.

 

L'Egitto, oggi a guida musulmana, potrà intervenire militarmente in caso di attacco israeliano?

No, si può escludere. Potranno alzare la voce, fare attività diplomatica, resta il fatto che non hanno i mezzi militari e le capacità per intervenire sul campo e poi avrebbero contro tutto il mondo occidentale.

 

Cosa farà l'Italia dal punto di vista militare in caso di attacco israeliano?

Non siamo quasi mai intervenuti in tutte le precedenti situazioni del genere. Attualmente ci sono alcuni carabinieri che aiutano ad addestrare la polizia palestinese. Ci sono poi le unità della Multinational Force and Observers dislocate in Sinai che hanno a disposizione alcune navi.

 

Che cos'è questa forza e che compiti hanno i soldati italiani?

Si tratta di una forza militare, costituita dopo gli accordi di Camp David, che non appartiene né all'Onu né alla Nato. Il compito è vigilare la zona del Sinai dove, dopo la restituzione all'Egitto, esiste una sorta di vuoto militare ed amministrativo. L'Italia ha tre imbarcazioni della Marina militare che pattugliano lo stretto e alcune forze di terra insieme a Paesi quali il Canada, la Francia e altri ancora. Il quartier generale di questa forza è a Roma.

 

In caso di ostilità cosa succede a questa forza?

È da capire. Israele di fatto non accetta forze militari di interposizione ai suoi confini, nemmeno quelle dell'Onu. Una forza di interposizione ovviamente avrebbe senso nella striscia di Gaza, ma da parte palestinese non è pensabile perché il territorio è troppo piccolo e troppo abitato dai civili, mentre dall'altra parte Israele non accetterà mai la presenza di truppe straniere sul suo territorio. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.