BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

HAMAS vs ISRAELE/ La testimonianza da un kibbutz al confine con Gaza dove piovono missili

Pubblicazione:lunedì 19 novembre 2012 - Ultimo aggiornamento:lunedì 19 novembre 2012, 16.08

InfoPhoto InfoPhoto

Il suo kibbutz si trova a 12 chilometri dalla Striscia di Gaza e i missili lanciati da Hamas continuano a cadere a poca distanza dalla sua abitazione. Asa Lebel vive vicino a Sderot, una delle città nel sud dello Stato ebraico più colpite dai razzi Fajr-5 di fabbricazione iraniana. La campagna nella quale si trova Lebel per fortuna non è presa di mira come le aree urbane, e il cittadino israeliano spiega di non avere paura per la sua vita ma di provare molta tristezza per quanto sta avvenendo in queste ore.

 

Lebel, che cosa ne pensa dell’escalation tra Hamas e Israele?

 

Ritengo che quanto sta avvenendo sia molto triste per entrambi i popoli, ma Hamas ha messo Israele in una situazione tale da non lasciargli più scelta costringendolo a rispondere. Il kibbutz di Ruhama nel quale vivo si trova vicino a Gaza e ci arrivano continuamente dei missili. Nessun altro Stato al mondo permetterebbe questa continua aggressione senza reagire. Ricordo che nel sud di Israele vive oltre un milione di persone, cioè circa il 20% della popolazione dello Stato ebraico.

 

Quanto vicino cadono i missili rispetto alla sua abitazione?

 

I razzi cadono molto vicino, ma per fortuna finora non hanno colpito le strutture all’interno del mio kibbutz.

 

Teme per la sua vita?

 

Non ho paura. L’unico mio sentimento è la tristezza: sono triste sia per la popolazione del Sud di Israele, sia per la maggioranza degli abitanti di Gaza, che di certo non vogliono questo conflitto.

 

La maggioranza degli israeliani è d’accordo con la reazione di Benjamin Netanyahu contro Gaza?

 

Assolutamente sì. Una maggioranza altissima della popolazione, quasi la totalità, sostiene completamente l’attuale reazione del governo Netanyahu. Gran parte delle persone è certa del fatto che Hamas ha scatenato la guerra contro Israele, e le nostre autorità non avevano altra scelta che reagire.

 

Il suo kibbutz non è molto lontano da Gaza. Che cosa ne pensa dei suoi vicini palestinesi?

 

Considero i palestinesi uguali a qualsiasi altro essere umano, ritengo che non ci sia alcuna differenza e auguro loro qualsiasi bene possibile. Spero soltanto che la loro leadership diventi a sua volta in grado di vedere gli israeliani come degli esseri umani.

 

Lei dice che israeliani e palestinesi sono uguali, ma finora sono morti tre israeliani e 59 palestinesi. Non pensa che ci sia una grande differenza?


  PAG. SUCC. >