BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI USA 2012/ Dall'America: Obama ha vinto, ma il Paese è già “spaccato”

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Ritiene che i membri del movimento Occupy Wall Street abbiano votato e, se lo hanno fatto, in favore di Obama?

Sì, alla fine hanno votato per Obama. Tanti americani suoi supporter di quattro anni fa erano molto delusi da lui, ma alla fine non c'era scelta. 

In che senso?

La ragione è che Romney, quando durante le primarie stava correndo il rischio di perdere, si è dovuto avvicinare alla destra più estrema del suo partito per prenderne i voti. La posizione che ha preso quasi su ogni argomento durante la campagna elettorale ha fatto sì che la base di Obama si sia rianimata proprio per contrastare Romney. Teniamo conto che le minoranze razziali come gli afroamericani, ma soprattutto gli ispanici, erano molto delusi e arrabbiati con Obama.

Perché?

Il motivo è che Obama non ha intrapreso un'autentica riforma a favore delle minoranze come quella latina in particolare. Romney però se n'è uscito con quella frase a proposito di deportare le minoranze e a questo punto non hanno potuto fare a meno che votare per Obama.

Ritiene che alla base di queste divisioni ci siano anche argomenti etici, ad esempio i matrimoni gay?

Su questo punto il ragionamento è molto complesso. America ed Europa si trovano in una ovvia crisi. Dopo la Seconda guerra mondiale eravamo tutti ambiziosi, la prosperità era a portata di mano, prosperità che si è realizzata, ma quei giorni sono finiti per sempre. Le recenti recessioni, questa e la precedente, hanno demoralizzato il popolo americano. La gente ha perso il naturale ottimismo che l'aveva sempre caratterizzata. In questo tipo di situazione si verificano estremismi politici che coinvolgono un po' tutti e prendono spunto anche da motivazioni etiche come l'aborto o la contraccezione.

Crede che la sfida economica sarà quella più difficile da affrontare per Obama?

Sì, senz'altro. La distruzione dell'economia americana da parte di un gruppo di pochi ricchi e la maggioranza della gente che diventa sempre più povera hanno creato una situazione drammatica. Oggi assistiamo al fatto che per riprendersi da una crisi economica i tempi si allungano sempre di più. Questo quadro continuerà nei prossimi anni e sarà la battaglia da vincere per non morire. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.