BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

OMICIDIO SHOCK/ New York, lo spinge sotto alla metropolitana: un fotografo riprende tutto (video)

Un uomo viene spinto sui binari della metropolitana di New York mentre arriva un convoglio. Un fotografo presente sul posto riprende tutta la scena con la sua macchina

Foto InfophotoFoto Infophoto

Immagini shock: le ha riprese un fotografo che si trovava sul luogo del terribile omicidio che si è svolto all'interno della metropolitana newyorchese. Un episodio ancora oscuro, probabilmente alla base il gesto di uno squilibrato, ma altrettanto terribile come si sia svolto. Un coreano residente a New York, Ki Suk Han, età 58 anni, è stato spinto sembra al termine di un litigio con una persona sui binari della metropolitana all'interno della stazione di Times Square. L'uomo ha cercato di risalire sulla piattaforma della stazione ma non ha fatto in tempo: è arrivato un convoglio che lo ha investito in pieno. Il fatto inquietante è che diverse persone erano presenti nella stazione e nessuno si è mosso per aiutarlo. Ancora più grave il fatto che un fotografo si trovasse sul posto e ha scattato decine di immagini di quanto stava accadendo. Coreano pure lui, il fotografo è adesso indagato per omesso soccorso. Lui si difende dicendo che l'unica cosa che poteva fare era scattare fotografie con il flash per cercare di avvisare il conducente del convoglio di quello che stava accadendo. "Ho scattato foto in ripetizione perché speravo di avvertire il conducente con il flash" ha detto. Intanto il responsabile del folle gesto è già stato rintracciato e arrestato, grazie ai video delle telecamere di sorveglianza. E' da capire adesso se i due si conoscessero oppure si sia trattato del gesto di uno squilibrato che voleva colpire casualmente. Le immagini shock della morte dell'uomo sono state riprese da tutti i media e anche sui video dei notiziari delle televisioni americane, fortunatamente si vede l'uomo soltanto prima di essere investito anche se è sono comunque immagini molto terrorizzanti e scioccanti. La metropolitana newyorhcese è spesso teatro di episodi analoghi, anche se una documentazioen con immagini di episodi di questo tipo ancora non esisteva, oltre naturalmente alle immagini delle telecamere di servizio che non vengono mai rese pubbliche per ovvi motivi. La metropolitana resta comunque uno die luoghi preferiti per omicidi o anche suicidi.