BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EGITTO/ Samir: Morsi e i Fratelli musulmani hanno cancellato la democrazia

Pubblicazione:venerdì 7 dicembre 2012

Funerale in Egitto (InfoPhoto) Funerale in Egitto (InfoPhoto)

La voce che corre in Medio Oriente è che Stati Uniti e Israele intenderebbero dividere la Siria in più parti. Agli alawiti sarebbe concessa la costa fino a Homs, i curdi si unirebbero all’Iraq e la gran parte della Siria rimarrebbe in mano ai sunniti. In questo disegno i cristiani sparirebbero, in quanto non si trovano concentrati in un’unica regione ma sono sparsi in tutto il Paese e pur rappresentando il 9% della popolazione, non costituiscono né un’etnia né un blocco politico. Questa soluzione sarebbe la distruzione totale della Siria e dei cristiani che ci vivono, eppure paradossalmente è sostenuta proprio dagli Stati Uniti e soprattutto da Israele.

 

Per quale motivo gli Stati Uniti vogliono proporre un piano che porterà alla distruzione della Siria?

 

Il motivo sono i legami che intercorrono tra la Siria e l’Iran. Gli Usa prendono a pretesto il fatto che l’Iran sta cercando di costruire la bomba atomica, cosa che mi sembra una realtà. Non è però un pretesto accettabile, in quanto il primo da condannare è chi ha già la bomba atomica, in particolare nel Medio Oriente. Tutti sanno che Israele possiede gli armamenti nucleari. Il governo di Gerusalemme non lo ha mai dichiarato ufficialmente, ma diversi israeliani lo hanno rivelato e quindi oggi non è più un segreto per nessuno. Ma questo non è l’unico problema …

 

A che cosa si riferisce?

 

Mi chiedo quale fondamento abbiano le pretese nei confronti dell’Iran da parte di Israele, che non ha rispettato tutti gli accordi di pace sottoscritti in passato alla presenza degli stessi Stati Uniti, e che è l’unico Stato occupante di un territorio straniero in Medio Oriente. L’Iran non ha occupato il territorio di un Paese confinante, né in questo momento lo stanno facendo la Siria, né il Libano, né l’Iraq, né la Giordania, né l’Egitto. Israele ha quindi in Medio Oriente questa duplice singolarità, è l’unico Stato occupante ed è l’unico ad avere la bomba atomica, eppure pretende di condannare l’Iran. E’ veramente una vergogna per chi difende questa posizione e per i suoi sostenitori, e cioè l’Unione Europea e peggio di tutti gli Stati Uniti.

 

Mi scusi, ma che cosa c’entra tutto ciò con quanto sta avvenendo in Siria?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >