BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STRAGE AFGHANISTAN/ Jean: aspettiamoci nuovi attacchi, i terroristi si vendicheranno

Pubblicazione:lunedì 12 marzo 2012

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Certamente questo episodio non aiuterà a rasserenare gli animi e a far sì che gli americani possano ritirarsi tranquillamente dall’Afghanistan, e certamente una strage del genere provocherà delle reazioni.

Di che tipo?

Quando accade un simile episodio, anche in base alla “legge del taglione” della mentalità araba, tutti gli occidentali diventano responsabili e, di conseguenza, anche obiettivi da colpire. Possiamo quindi aspettarci diversi attacchi come autobombe, atti di terrorismo e azioni contro le organizzazioni non governative e i vari cooperanti, vale a dire una serie di rappresaglie che è già in atto in Afghanistan. Spero davvero che le truppe italiane non vengano prese di mira e che il nostro contingente non subisca le conseguenze di un’azione fatta da uno squilibrato.

Come mai gli italiani risultano più tolleranti nei confronti delle popolazioni del luogo?

La nostra linea è quella di cercare di evitare gli scontri, facendo rastrellamenti e restando nelle aree più tranquille, facendo un minore uso della forza. Bisogna però sottolineare che, pur essendo meno guerriglieri e aggressivi di altri Paesi, in operazioni di questo tipo mirate a una stabilizzazione, abbiamo senza dubbio un rendimento superiore.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.