BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UCCISIONE MERAH/ L’inviata francese: il terrorismo islamico condizionerà le elezioni

Pubblicazione:venerdì 23 marzo 2012

Sarkozy (Foto: Infophoto) Sarkozy (Foto: Infophoto)

Questa domanda andrebbe posta agli specialisti dell’antiterrorismo francese. Occorrerebbe inoltre indagare in modo più approfondito per scoprire se Mohamed Merah fosse realmente legato ad Al Qaeda. Lui ha affermato di farne parte, ma la verità deve ancora venire a galla, nessuno la conosce. Non penso inoltre che Al Qaeda goda di maggiori sostegni in Francia piuttosto che in Germania, in Gran Bretagna e forse anche nella stessa Italia.

Sarkozy aveva detto di Merah: “Lo voglio vivo”. Quali saranno le conseguenze politiche dell’uccisione del killer?

L’uccisione di Merah rappresenta un fiasco e uno scandalo, perché avrebbe certamente avuto numerose cose da dire, che andavano quindi scoperte nel corso di un regolare interrogatorio. Con un processo si sarebbero venute a sapere diverse cose interessanti in modo da impedire che attentati come quelli di Tolosa si ripetano di nuovo. La morte del terrorista è stata quindi un fallimento di Sarkozy. Che dopo più di 30 ore non siano riusciti a catturarlo resta quindi un mistero inspiegabile.

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.