BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

ROSSELLA URRU LIBERA (?)/ Terroristi, diplomatici e trattative: cosa c'è dietro al giallo della liberazione?

Rossella Urru (dal suo blog)Rossella Urru (dal suo blog)

Del resto, interloquire con l’Algeria non è per nulla difficile. «Ha un governo molto stabile e un esercito che presidia grande parte del Paese. Non è un caso che il risveglio arabo non abbia interessato la Nazione. L’esecutivo ha il sostegno della popolazione e dell’opinione pubblica. Hanno i loro problemi, certo, ma direi che gli algerini sono affidabili. Oltretutto, sono il nostro principale fornitore di gas. Contribuiscono, infatti, al 38 per cento del nostro fabbisogno, più della Russia». Resta da capire in che misura la presenza di nuclei terroristi possa minare la stabilità del Paese. «E’ un problema, sostanzialmente, di sicurezza, non politico. Anche perché l’Algeria esce da una guerra anti-islamista che ha fatto 200mila morti tale per cui la popolazione non ha nessuna intenzione di lasciar spazio a certi estremismi ideologici».

© Riproduzione Riservata.