BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ATTENTATI NIGERIA/ Kaigama (vescovo): chi uccide i cristiani ha l'appoggio dello Stato

Una chiesa nigeriana colpita dagli attentati (InfoPhoto) Una chiesa nigeriana colpita dagli attentati (InfoPhoto)

Il compito del governo è scoprire dove queste bombe sono fabbricate e quindi essere in grado di fermarle. Sappiamo che chiunque vuole realizzare degli attentati ora lo può fare, perché ha a disposizione le armi e tutto ciò di cui ha bisogno. Le autorità devono quindi controllare le persone che importano questi strumenti di morte via terra, via mare e anche dal cielo. Gli agenti della sicurezza devono essere più seri nel controllare i confini e i veicoli che circolano all’interno del Paese. Hanno inoltre bisogno di un adeguato equipaggiamento, del quale per il momento sono privi. Esiste una grave minaccia per lo Stato e occorre prenderne atto: i terroristi non hanno niente da perdere, in un istante uccidono se stessi e decine di altre persone, perché per loro la vita umana non ha nessun valore. Le forze dell’ordine devono quindi scoprire le strategie di Boko Haram, in modo da prevenirne gli attentati.

 

Boko Haram gode della protezione di una parte dei partiti politici nigeriani?

 

Non so dire nello specifico se un esponente politico piuttosto che un altro protegga i terroristi, ma il presidente Goodluck Jonathan ha dichiarato che nel governo e negli uffici di presidenza ci sono persone che hanno dei legami con Boko Haram. E ha aggiunto che ci sono dei terroristi infiltrati anche nell’esercito e nella polizia. Ciò che mi sorprende è che dopo avere fatto questa dichiarazione, non sia stato in grado di identificare chi sono queste persone. Se esistessero dei validi rapporti dei nostri servizi segreti, sapremmo per filo e per segno nomi e cognomi di quanti sono implicati con i terroristi. Ma finora nel campo della lotta al terrorismo non è stato raggiunto nessun risultato, ed è questo il motivo per cui critico il governo in quanto non ha fatto tutto ciò che era in suo potere per scoprire gli sponsor di Boko Haram. Hanno detto che sanno chi sono; bene, vogliamo che queste persone siano messe sotto accusa con delle prove chiare.

 

Jonathan però è presidente soltanto da due anni. Le responsabilità della mancata repressione di Boko Haram sono sue o di chi lo ha preceduto?