BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI FRANCIA/ Sarkozy: nessun accordo con Marine Le Pen. Hollande? Lo sfondo

«Non ci sarà nessun accordo» con l'estrema destra di Marine Le Pen e «nessun ministro del Fronte nazionale». Sarkozy tranquillizza i moderati francesi in attesa del secondo turno

Sarkozy (Infophoto) Sarkozy (Infophoto)

Nicolas Sarkozy, presidente uscente della Francia, sta vivendo uno dei momenti più delicati e difficili della sua carriera politica. Il suo sfidante, Francois Hollande, si è infatti aggiudicato il primo round alle elezioni. Deludente il risultato di Sarko, che ha visto crescere a dismisura i voti alla sua destra, che hanno premiato le idee anti-europee ed estremiste del Front Nazional di Marine Le Pen, figlia del fondatore, Jean-Marie.
In un eventuale futuro governo a sua guida «non ci sarà nessun accordo» con l'estrema destra e «nessun ministro del Fronte nazionale», ha voluto chiarire il leader del centrodestra francese, per tranquillizzare il voto moderato, intimidito da quella che i giornali descrivono come la pericolosa avanzata, appena sotto il 20%, dell'"onda nera". Sarkozy starà però attento agli elettori di FN, che cercherà di conquistare, magari grazie alla tesi del "voto utile" e "anti-socialista" che al secondo turno potrà avere il suo peso.
«Mi rifiuto - ha sottolineato Sakozy - di demonizzare gli elettori che hanno votato per la candidata del Fronte Nazionale, Marine Le Pen. Li devo ascoltare e capire senza tapparmi il naso. Dal momento in cui Marine Le Pen è stata ammessa come candidata, significa che è un partito democratico». E ancora: «non esiste un voto buono e uno cattivo, non divido la Francia in sette e clan».
Davanti a quella che sembra la strategia comunicativa e politica da far intendere all'esterno, il presidente ha lasciato trasparire comunque una certa tensione. In un fuori onda, infatti, sono state catturate le sue parole. «Hollande lo faccio esplodere, lo sfondo. Tiro fuori l'artiglieria pesante», avrebbe detto Sarko riferendosi al suo sfidante socialista, come riporta il settimanale satirico Le Canard Enchainè. E ai suoi collaboratori più fedeli, colpevoli a suo dire di essere stati poco combattivi, ha aggiunto: «Pensate che lui nei miei confronti si faccia delle remore? Forza non abbiate paura di sgualcire i vostri bei vestiti. Usate anche voi l'artiglieria pesante». Nel campo avverso si respira tutt'altra aria.