BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Quel federalismo cristiano che può curare l'Europa

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

 «Verrà un giorno in cui non vi saranno campi di battaglia al di fuori dei mercati che si aprono al commercio e degli spiriti che si aprono alle idee. Verrà un giorno in cui le pallottole e le bombe saranno sostituite dai voti, dal suffragio universale dei popoli, dal venerabile arbitrato di un grande senato sovrano che sarà per l'Europa ciò che il Parlamento è per l'Inghilterra, ciò che la Dieta è per la Germania, ciò che l'assemblea legislativa è per la Francia! Verrà un giorno nel quale l'uomo vedrà questi due immensi insiemi, gli Stati Uniti d'America e gli Stati Uniti d'Europa, posti l'uno di fronte all'altro, tendersi la mano al di sopra dell'oceano, scambiare fra loro merci, prodotti, artisti, scienziati, dissodare il mondo, colonizzare i deserti, perfezionare la Creazione sotto lo sguardo del Creatore e riunire, per il benessere comune, le due forze più grandi: la fraternità del genere umano e la potenza di Dio! Non ci vorranno quattrocento anni per vedere quel giorno poiché viviamo in un tempo rapido». (Victor Hugo - congresso internazionale per la pace - Parigi, 21 agosto 1849).

In un tempo in cui la crisi induce al pessimismo e alla sfiducia nelle istituzioni, la Pasqua di resurrezione arriva anche in Europa, per ricordarci da dove nasce il nostro stare insieme. L’Europa risorgerà se ritroverà lo spirito cristiano di chi ha capito che la pace è il motore dello sviluppo e la condizione indispensabile per un futuro di prosperità. La pace, di cui abbiamo beneficiato in questi ultimi sessant’anni è l’eccezione, non la regola della storia europea. Ed è un’eccezione figlia dell’amicizia cristiana tra i padri fondatori. Gli Stati Uniti d’Europa sarebbero l’approdo ideale del viaggio intrapreso da quegli uomini. Potrebbero essere la Pasqua per l’Europa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.