BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

VIA CRUCIS/ 17 anni sul ponte di Brooklyn: quella croce ha vinto l'abitudine

Via Crucis a New York nel 2010 (immagine d'archivio)Via Crucis a New York nel 2010 (immagine d'archivio)

Ma veramente i numeri non contano, come non contano i diciassette anni, tanti per la vita di un uomo, niente per la storia dell’umanità.

Quel che conta è che io oggi abbia seguito la croce di Gesù.

A me, per la misteriosa storia della mia vita, è capitato di farlo ancora una volta sul Brooklyn Bridge.


Riro Maniscalco è autore de Dal Ponte all’Infinito: la storia della Way of tre Cross over the Brooklyn Bridge, Società Editrice Fiorentina. Il ricavato delle vendite è devoluto al New York Encounter

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
09/04/2012 - inesorabile presenza (alcide gazzoli)

Avevo gia saputo gli anni scorsi di questa stupefacente notizia. E stranamente il saperlo di nuovo mi sorprende ancora. Ma perchè?....... Più uno pensa a questo fenomeno e più sorprende la sua inesorabile presenza.