BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NOZZE GAY/ L’esperto: Obama non conta, solo gli Stati possono decidere

Foto Infophoto Foto Infophoto

I diritti costituzionali federali devono essere applicati dagli ordinamenti giuridici di tutti i singoli Stati. C’è quindi una prevalenza della Costituzione federale anche con riferimento ai diritti fondamentali. Quando all’inizio del ’700 è stata scritta la Costituzione, non si avvertiva questo tipo di problema. La sensibilità per i diritti sociali del New Deal si è unita a quella del Movimento per i Diritti civili, che per ottenere le sue conquiste ha dovuto forzare la mano agli Stati che invece erano riottosi nei confronti dei principi di uguaglianza. Su queste basi si è teorizzata la cosiddetta “incorporation”, per affermare il fatto che c’è un nucleo di diritti fondamentali, derivati dalla federazione, che sono intoccabili e a cui gli Stati non possono che aderire. Quindi Obama prende posizione rispetto alla possibilità, che è diventata realtà, che di fronte alla Corte Suprema federale giunga la questione se il matrimonio sia un diritto da riconoscere tanto alle coppie eterosessuali quanto a quelle omosessuali. Se la Corte Suprema si esprimesse affermando che il diritto al matrimonio riguarda tutte le coppie, omo ed eterosessuali, a quel punto sarebbe un diritto fondamentale che prevale sulla legislazione e sul diritto costituzionale dei diversi Stati.

 

Qual è il significato politico delle dichiarazione di Obama?

 

Il riconoscimento del diritto al matrimonio delle coppie omosessuali fra la fine degli anni ’90 e lo scorso decennio si è diffuso attraverso vari Stati americani. Il motivo è che le Corti Supreme statali sono intervenute, convinte del fatto che si trattasse di un diritto fondamentale. Qualche anno fa, quando il presidente era George W. Bush, si discusse dell’opportunità di introdurre una legislazione statale che vietasse agli Stati di introdurre i matrimoni omosessuali. Ora siamo all’ipotesi opposta.

 

Attraverso quali strade può avvenire l’espansione del matrimonio omosessuale?