BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

STRAGE EGITTO/ Fattah: il governo gioca con la morte e si fa beffe del Parlamento

Scontri di piazza al CairoScontri di piazza al Cairo

Il nostro movimento islamista sarà fedele a qualsiasi capo di Stato, anche se non apparterrà al Partito Libertà e Giustizia. Siamo pronti a essere parte del potere esecutivo, per continuare il ruolo che esercitiamo già in Parlamento.

 

Oggi chi controlla veramente l’Egitto, il governo nominato dall’Esercito o il Parlamento in mano ai Fratelli musulmani?

 

I deputati cercano di promulgare delle leggi, ma purtroppo il governo sta facendo di tutto per sminuire il ruolo del legislatore. Il messaggio che il Consiglio supremo intende mandare al popolo egiziano è che il Parlamento è inerme e incapace di fare qualsiasi cosa. I ministri, in segno di disprezzo nei confronti dell’Assemblea del Popolo, sono giunti a rifiutarsi di inviare un loro rappresentante alle sue sedute. Uno Stato funziona bene se entrambe le sue ali, esecutiva e legislativa, sono forti. Solo questo potrà consentire al nostro Paese di superare agevolmente questi momenti difficili. Il contrasto tra Parlamento e governo attualmente in corso in Egitto non lascia quindi ben sperare.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.