BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

EGITTO/ Gobarah (Al-Wafd): c’è un "Gattopardo" dietro la condanna di Mubarak

Hosni MubarakHosni Mubarak

Non credo che si possa parlare di mancanza di indipendenza della magistratura, quanto piuttosto della necessità di un rinnovamento al suo interno. Cosa c’è dietro l’assoluzione degli ufficiali di polizia? Comunque siano andate le cose il risultato è lo stesso. Come ho già detto, sono state fatte sparire delle prove sufficienti per una condanna storica del passato regime, e in questo modo si è arrivati a una sentenza di assoluzione per delle persone che si erano macchiate di omicidio.

 

Shafiq è stato primo ministro di Mubarak. Perché non era tra gli imputati?

 

Dopo che Mubarak è stato cacciato dalla presidenza, si è scelto Ahmed Shafiq con il preciso compito di far abortire la rivoluzione. Shafiq è molto vicino a Mubarak ed è un suo uomo di fiducia. L’attuale candidato alla presidenza ha aiutato infatti l’ex rais a esportare clandestinamente dei fondi all’estero e a far fuggire elementi del passato regime. Non si dimentichi la cosiddetta “battaglia dei cammelli”, quando nel febbraio 2011 sostenitori del regime a cavallo e su cammelli attaccarono i dimostranti in Piazza Tahrir: all’epoca Shafiq era primo ministro.

 

Eppure Shafiq è incensurato e in corsa per la presidenza …

 

E’ strano che l’ex premier, accusato di corruzione e di sperpero di denaro pubblico, non sia mai stato inquisito e neppure escluso da cariche pubbliche. Evidentemente c’è chi vuole che la situazione in Egitto rimanga bollente per giustificare così la permanenza al potere dei militari, direttamente o indirettamente.

 

Questa sentenza avrà conseguenze per il ballottaggio delle presidenziali?

 

Questa ingiusta sentenza potrebbe in effetti cambiare l’esito delle votazioni, finendo per favorire i Fratelli musulmani. Il verdetto è stato infatti percepito dall’opinione pubblica come un’offesa per i martiri della rivoluzione. Non dimentichiamoci che il candidato dei Fratelli Musulmani, Mohamed Morsi, ha preso parte alla rivoluzione, mentre Ahmed Shafiq rappresenta il vecchio regime.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.