BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOZZE GAY/ Francia, sì a matrimoni e adozioni a partire dal 2013

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

In Francia le coppie omosessuali potranno sposarsi e adottare bambini dal primo semestre del 2013. A riferirlo è il primo ministro d’Oltralpe, Jean-Marc Ayrault, che durante un discorso programmatico in Parlamento ha fatto sapere che dal periodo stabilito “il diritto al matrimonio e all'adozione sarà aperto a tutte le coppie, senza discriminazione”. Le promesse fatte in campagna elettorale dal neo presidente socialista François Hollande cominciano dunque ad essere rispettate e secondo un recente sondaggio condotto in Francia, circa il 63% dei cittadini si dice favorevole al matrimonio mentre il 56% anche alle adozioni da parte di coppie omosessuali. Inoltre, secondo le organizzazioni di genitori gay, già 200 mila bambini vivono in famiglie omoparentali. “La nostra società e la mentalità sono cambiate, ha detto ancora il premier Ayrault. Pochi giorni fa, alla vigilia del Gay Pride, era stato invece il ministro francese della Famiglia, Dominique Bertinotti, a promettere nel corso di una intervista al giornale Le Parisien i matrimoni tra omosessuali in Francia a partire dal 2013. “L’anno prossimo le persone dello stesso sesso che lo desiderano potranno sposarsi e adottare insieme – aveva detto la Bertinotti - Avranno gli stessi diritti e gli stessi doveri delle altre coppie sposate”.  Il ministro, ribadendo l'impegno preso durante la campagna elettorale di Francois Hollande, ha poi parlato di “una visione generosa, che include e non esclude: non c’e un unico modello di famiglia. È un onore per la sinistra essere il vero difensore delle famiglie e dell’uguaglianza”. E ancora: “Spero che il dibattito sia condotto in nome del principio di uguaglianza tra tutte le famiglie. Io sono ministro di tutte le famiglie”. Il ministro si diceva inoltre fiducioso riguardo l’approvazione della legge: “Credo che sia possibile, perché c’è la volontà del governo di mantenere l’impegno preso durante la campagna elettorale da Hollande, in questo caso del punto numero 31 del suo programma, in cui è previsto l’accesso al matrimonio e all’adozione per le coppie dello stesso sesso”. 



  PAG. SUCC. >