BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

INDIA/ Minatori bloccati sotto terra per un blackout, sono centinaia

Secondo blackout in India nel giro di pochi giorni in India. Colpite quasi seicento milioni di persone rimaste senza energia elettrica. Centinaia di minatori rimasti sottoterra

foto Infophotofoto Infophoto

Centinaia di minatori sarebbero bloccati sotto terra a Burdwan, nell'India dell'est, circa duecento chilometri di distanza da Calcutta. La colpa è un blackout, il secondo in pochi giorni, che ha colpito una vasta zona del Paese, a est e nel nord est. Sono infatti in tilt i servizi del trasporto, i telefoni, gli acquedotti, aeroporti e ospedali. In tutto sono colpite circa seicento milioni di persone. Le autorità giustificano questi blackout come un carico eccessivo sulla rete elettrica dovuto alla domanda estiva ("Le reti elettriche nel nord e ad est sono crollate. Siamo impegnati in questo momento al ripristino" dicono le autorità dell'energia): è infatti crescente la domanda di energia per i condizionatori e per l'irrigazione dei campi. La situazione più grave è ovviamente quella dei minatori di carbone rimasti bloccati sotto terra. Il governatore dello Stato, il Bengala, ha già fatto sapere che ogni iniziativa possibile è stata messa in atto per soccorrere gli uomini intrappolati. Si cerca di ripristinare la corrente elettrica. Due giorni fa ad essere colpita era stata anche la capitale Nuova Delhi: anche oggi ci sono problemi, infatti la linea metropolitana è attualmente fuori uso. Tutti i mezzi sono stati sospesi ed è vietato l'ingresso nelle stazioni fino al ripristino della corrente elettrica. Tornando al caso dei minatori, si tratta di centinaia di lavoratori rimasti intrappolati in alcune cave di carbone. Il governatore Bamerjee dello stato del Bengala assicura che tutti gli sforzi possibili sono stati messi in atto per aiutare i minatori: "Stiamo cercando di soccorrerli. Tutti i nostri sforzi sono concentrati sul ripristino dell'energia elettrica". La miniera colpita si trova a Burdwan circa centottanta chilometri di distanza dalla città di Calcutta. Come detto si tratta dle secondo blackout che colpisce nel giro di pochi gironi l'India del nord e del nord est. Le persone che si trovano attualmente senza energia elettrica sono ben seicento milioni. I disagi maggiori sulle linee di trasporto e agli ospedali dove la mancanza di energia elettrica provoca la sopensioen di servizi essenziali.