BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SIRIA/ Il cardinal Tauran: la fine dei dittatori arabi è già scritta nella storia

Da sinistra, Giulio Terzi, Nassir al-Nasser e il cardinal Jean Louis TauranDa sinistra, Giulio Terzi, Nassir al-Nasser e il cardinal Jean Louis Tauran

Più la situazione è grave e tesa e più il dialogo si impone. Nel caso della ragazza arrestata per blasfemia (Rimsha Masih, Ndr) si tratta di una persona che non sa né leggere né scrivere, che raccoglieva le immondizie per vivere e che non conosce l’arabo, cioè la lingua in cui sono scritti i versetti del Corano che secondo i suoi accusatori sarebbero stati profanati. Prima di tutto occorre dunque verificare i fatti, e se emergesse una sproporzione tra quanto è avvenuto e le accuse va scagionata. Alla luce dei fatti, è impossibile che la ragazza intendesse esprimere disprezzo nei confronti del libro sacro dell’Islam.

 

In che modo è possibile riaffermare il valore della libertà di religione nei Paesi a maggioranza musulmana?

 

La libertà di religione è uno spazio nel quale l’uomo è libero di rispondere alle domande fondamentali. La libertà di religione pone il problema del ruolo della religione nella società e della tutela da parte dello Stato di alcuni diritti dell’uomo, in particolare della libertà di religione che è la cartina di tornasole per tutti gli altri diritti.

 

Quale deve essere il ruolo della fede nella vita pubblica?

 

Dopo la seconda Guerra mondiale, il tema dei diritti umani è passato dal diritto privato a quello internazionale. La libertà di religione è una sfera nella quale l’uomo da solo e senza interferenze può scegliere la sua vita e cercare di rispondere ai grandi interrogativi che ciascuno si pone almeno una volta nella vita: “Dio esiste? Che cosa c’è dopo la morte?”. Si tratta di domande fondamentali e l’uomo deve essere libero di rispondervi. Il tema della libertà di religione pone il problema del ruolo della religione nella società pluralista di oggi e del ruolo dello Stato nella tutela della libertà di religione. Quando una società non ha paura di persone che praticano una religione e una fede, è il miglior segnale della maturità di quella società.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.