BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GRECIA/ Deliolanes: S&P's declassi la troika che ci sta facendo fallire

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

L'acropoli di Atene  L'acropoli di Atene

Sarebbe stato meglio perché ciò avrebbe consentito di portare avanti una battaglia politica all’interno dell’Europa contro una linea del tutto improduttiva e finalizzata semplicemente a incrementare i guadagni del settore finanziario. Dal punto di vista economico inoltre, con una presa di posizione netta dei precedenti governi greci la situazione non sarebbe peggiorata in modo così vertiginoso.

 

Per Junker un’uscita della Grecia dall’euro sarebbe gestibile …

 

Da tempo vari esponenti tedeschi vanno avanti con questo giochino “terroristico” su un’eventuale uscita della Grecia dall’euro. La mia convinzione però è che se a uscire dall’euro fosse non dico la Grecia ma anche Paesi più piccoli come Malta o Cipro, sarebbe la conferma di un fallimento totale del progetto della moneta unica. L’effetto sarebbe quello di rischiare di trascinarsi appresso anche il disegno politico molto più importante relativo all’Unione europea.

 

In Germania si ipotizza di sacrificare la Grecia per salvare la Spagna e l’Italia …

 

A me sembrano esercitazioni teoriche senza un reale riscontro nella realtà dei fatti. E’ evidente che con un’uscita della Grecia dall’euro si scatenerebbe una tempesta dalla quale nessuno, neanche la Germania, uscirebbe sano e salvo. L’Europa assomiglia sempre più a un dialogo tra sordi.

 

Come se ne esce?

 

Se ne esce cambiando radicalmente la politica europea. Io non me la prendo tanto con i tedeschi, quanto con le istituzioni europee che non hanno saputo vedere fin dall’epoca del trattato di Maastricht i possibili rischi che correva questa moneta comune.

 

In che direzione deve andare questo cambiamento di politica?

 

Occorre affermare il primato dell’economia reale rispetto alla finanza. Come questo possa avvenire nelle attuali condizioni di globalizzazione, dovrà stabilirlo la politica. Il dato di fatto è che l’economia reale europea ha ceduto di fronte ai colpi durissimi che le sono stati inflitti dalla finanza. Il risultato è che non si fanno più investimenti produttivi e che i capitali sono tutti indirizzati verso derivati, Cdo, Cds e altri strumenti di questo tipo. A queste condizioni è impossibile che l’economia si risollevi, occorre quindi spezzare questa logica.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.