BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

VIRUS YOSEMITE PARK/ Allarme negli Stati Uniti: due morti, diecimila rischiano il contagio

Un virus trasmesso dai roditori ha già provocato due morti fra i turisti che questa estate si sono recati allo Yosemite Park in California. I contagiati in tutto sono sei 

Lo Yosemite ParkLo Yosemite Park

E' allarme virus negli Stati Uniti, quello dello Yosemite Park. Due persone infatti sono già morte e almeno diecimila sono a rischio contagio, tutte quelle che questa estate hanno passato un periodo in quello che è uno dei più famosi e visitati parchi naturali americani. Le persone che al momento hanno contratto il virus sono in realtà sei: due sono morte. Ma a rischio secondo le autorità nazionali sono ben diecimila altre persone tutti coloro che fra giugno e agosto di questa estate hanno passato del tempo nel parco. Ma di quale virus si tratta? E' la malattia hantavirus un virus che viene trasmesso dai roditori numerosi nel parco, come le marmotte. Un virus detto anche sindrome cardio-polmonare che si trasmette tramite la saliva, l'urina e le feci di roditori infetti. E' una malattia respiratoria che provoca febbri altre, dolori e mancamenti di testa. In particolare a rischio sono tutti i turisti che hanno passato qualche tempo nel Signature Tent Cabins, un piccolo villaggio turistico  che si trova nel parco. Il nome del virus, hantavirus, deriva da quello del fiume Hantaan e venne isolato per la prima volta negli anni cinquanta in Corea durante la guerra. Fino a oggi le zone al mondo dove il virus si era manifestato erano regioni della Cina, la penisola coreana e l'Europa occidentale e settentrionale. Ma anche la Patagonia, il Cile, il Brasile, Stati Uniti e Canada. Negli Stati Uniti in particolare il virus si è manifestato in molti Stati, dal New Mexico al Texas. Il virus ha un tempo di incubazione che può durare dalle due alle quattro settimane e si manifesta inizialmente con la febbre, brividi, sudori, quindi diarrea molto forte, dolori addominali. Sintomi che durano per circa una settimana quindi si passa a tachicardia e possiemia, insufficienza renale. I casi registrati fino a oggi normalmente venivano curati facilmente, ma il virus che è esploso questa estate nel parco sta provocando anche la morte. Evidentemente la manifestazioen attuale dle virus è particolarmente forte, daot che ha già prpvocaot due morti. Per questo le autorità sanitaire american esono in allarme: da quando è stata diffusa la notizia i responsabili del parco ricevono qualcosa coem circa mille chiamate al giorno per informaizoni.