BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

J'ACCUSE/ Magdi Allam: così Obama ha svenduto l'Occidente all'Islam

George Bush e Barack Obama (Foto: InfoPhoto) George Bush e Barack Obama (Foto: InfoPhoto)

Obama è l’espressione massima del relativismo in senso lato, nel caso specifico di quello religioso. Durante un discorso all’Università del Cairo ha citato alcuni versetti del Corano, legittimando pienamente l’Islam e mettendolo su un piede di parità con l’ebraismo e il cristianesimo. Così facendo, in modo acritico e decontestualizzato, ha istituzionalizzato l’idea dell’Islam buono, moderato, e il concetto che il terrorismo sarebbe in realtà opera solo di una minoranza fanatica fuoriuscita dal “vero” Islam. Questa è chiaramente ignoranza, perché basta leggere il Corano nella sua integralità oppure la biografia ufficiale di Maometto per rendersi conto che l’Islam è una ideologia che ispira, predica e ordina l’odio, la violenza e la morte. Obama ha sposato appieno il relativismo religioso e la storia lo riconoscerà come il principale artefice della svendita della nostra civiltà al radicalismo islamico nel nome di interessi materiali.

Secondo lei il terrorismo non è opera di una minoranza?

Basta osservare le immagini degli assalti avvenuti in questi giorni per rendersi conto che il terrorismo non è opera di una minoranza, ma è solo la punta dell’iceberg. Ad assaltare l’ambasciata americana erano presenti tante persone apparentemente comuni, donne, giovani e madri di famiglia che sembravano non avere nulla di identificabile come terroristico, eppure sostenevano i terroristi. Come dicevo, il terrorista è solo la punta di un iceberg che invece è rappresentato da una struttura radicata in cui l’islamizzazione si afferma attraverso le prediche e il lavaggio del cervello nelle moschee e attraverso le scuole coraniche che indottrinano e trasformano le persone in “robot” della morte.  

Come giudica invece Mitt Romney e la sua posizione nei confronti dell’Islam?

Romney è difensore di una civiltà dichiaratamente cristiana, tradizionalmente occidentale e che non ha elementi di collusione sul piano ideologico con l’Islam. E’ però necessario fare una precisazione: chi ha avviato il percorso di cui ho parlato all’inizio di questo intervento non è Obama, ma Bush, cioè colui che ha portato la guerra in Afghanistan e in Iraq e che al tempo stesso ha promosso il processo di relativismo religioso che ha finito per legittimare pienamente gli estremisti islamici per favorirne l’accesso al potere.

 

(Claudio Perlini)   

© Riproduzione Riservata.