BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ATTACCO AGLI USA/ Herzog (Haaretz): gli scontri continueranno, Al Qaeda è ferita

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

InfoPhoto  InfoPhoto

Gli Stati Uniti da un lato hanno preso le distanze dal film, affermando che era calunnioso e molto negativo, e dall’altra hanno condannato le violenze sottolineando che non erano giustificate in nessun modo. La ritengo una posizione equilibrata e corretta.

 

Washington ha anche inviato due navi da guerra in Libia. Come valuta questa scelta?

 

E’ una risposta che indica che gli americani hanno forti sospetti sul fatto che la responsabilità dell’assassinio di Stevens sia di Al Qaeda, e non di una folla inferocita. Gli Usa del resto hanno informazioni approfondite e se si convincono che sia stata Al Qaeda, la perseguiranno e colpiranno. E’ quanto è stato espresso anche dalle prime dichiarazioni del presidente Obama.

 

Il presidente Usa di recente ha vantato i suoi successi contro Al Qaeda. Quanto avvenuto a Bengasi dimostra era presto per cantare vittoria?

 

In generale la politica di Obama contro il terrorismo internazionale è stata abbastanza efficace. Gli Usa non hanno soltanto eliminato Osama Bin Laden, ma anche diversi altri leader di Al Qaeda incluso un esponente libico molto prominente, Abu al-Libi. E’ probabile che il gruppo terroristico abbia provato a vendicarsi, il dato di fatto è che Al Qaeda è certamente sotto pressione. Non è ancora finita né sconfitta, ma è in difficoltà e deve impiegare molte delle sue energie per proteggere i suoi esponenti. Ovviamente, si tratta di un fatto molto positivo.

 

Eppure la politica estera di Obama è stata accusata di eccessiva debolezza …

 

Non condivido queste critiche. Quando si è trattato di contrapporsi a estremismo e terrorismo, Obama è stato molto deciso e ha combattuto senza sosta. Tutt’al più, ritengo che possa essere criticato su altre questioni, come la sua posizione sull’Iran e la Siria, ma non quando si è trattato di fronteggiare Al Qaeda. E’ un fatto indiscutibile che gli attacchi con i droni contro le cellule terroristiche operative in Afghanistan, in Pakistan e nello Yemen sono stati incrementati in modo progressivo ma considerevole sotto la presidenza di Obama.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.