BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

ISLAM/ Farouq: dietro gli attacchi c'è l'Arabia Saudita, ma nessuno lo dice

InfoPhotoInfoPhoto

Ci dica.

 

I giornali egiziani hanno quasi del tutto ignorato la visita del Santo Padre in Libano, dando solo piccole e brevi notizie in fondo pagina. In questo modo nessuno ha avuto modo di riflettere sull'importanza di questa visita. I media in Egitto, ma anche in Europa, agiscono contro un possibile incontro fra civiltà e religioni diverse, si concentrano sulle cattive notizie e sul male, ignorando le notizie positive come questa. I media egiziani hanno ignorato la visita del Papa e quelli occidentali si sono concentrati sugli attacchi alle ambasciate ignorando che la maggior parte della popolazione era contraria. Si cerca di curare i sintomi della malattia ma non la malattia in sé. 

 

Cosa intende esattamente?

 

Voglio dire che c'è una ipocrisia di fondo in Egitto, ma anche in Europa. Il vero male dell'Islam si chiama wahabismo, una corrente ideologico-politica che ha il potere in Arabia Saudita. Ma siccome l'Arabia Saudita controlla tanta parte della produzione del petrolio, nessuno ha il coraggio di denunciarli. Per fare un esempio, è come se nessuno in Europa avesse mai condannato il nazismo. Qualcosa cioè di simile al fascismo viene considerato semplicemente una diversità: non lo è e andrebbe condannato come la causa di tutto il male che esiste nel mondo islamico, da Al Qaeda ai canali televisivi che hanno causato questi incidenti. Dobbiamo fermare questa ipocrisia e fare qualcosa contro la causa di questa ideologia. 

 

(Paolo Vites)


© Riproduzione Riservata.