BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EUROPA IN FIAMME/ 2. Qui Grecia, l'inviato: la crisi ci ha messo gli uni contro gli altri

Pubblicazione:giovedì 27 settembre 2012

Le bandiere della Grecia sventolano a lutto (Foto: Infophoto) Le bandiere della Grecia sventolano a lutto (Foto: Infophoto)

E’ chiaro che bisogna andare incontro a una rinegoziazione, cosa che in realtà era già parte del programma di tutte le forze politiche che sono andate alle elezioni di giugno. Ormai in Grecia la classe media è franata e sappiamo bene che quando questo accade viene a mancare la stessa spina dorsale di un Paese e ogni possibilità di crescita.  

Crede che in futuro assisteremo ad altri scontri?

Vorrei sottolineare che i protagonisti degli ultimi scontri erano una esigua minoranza delle tante persone che invece hanno scelto di aderire allo sciopero generale in modo assolutamente pacifico. E’ però anche vero che nel giro di 24 ore verranno presentate nel dettaglio le nuove misure di austerità, quindi è chiaro che fino alla votazione, che avverrà nella prima settimana di ottobre, probabilmente la tensione e le proteste aumenteranno. Nessuno può prevedere cosa accadrà, ma quello che è certo è che la Grecia e il suo popolo sono giunti al limite: è questo il messaggio che l’Europa deve comprendere una volta per tutte.

 

(Claudio Perlini)

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.