BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ABORTO/ Patterson: ecco come la pillola abortiva ha ucciso mia figlia

Una delle tipologie di pillole abortive presenti sul mercato Una delle tipologie di pillole abortive presenti sul mercato

Non intendo sminuire l’importanza del dibattito in corso tra i medici sulla contraccezione d’emergenza, ma sto leggendo le ricerche scientifiche in grado di mappare gli effetti dell’utilizzo di Ella 1. In particolare il centro della questione riguarda il recettore selettivo di progesterone, i cui effetti non sono esattamente gli stessi della RU486. Il tempo dirà se effettivamente le donne riportino degli effetti collaterali gravi, e quindi potremo imparare di più sulle conseguenze della contraccezione d’emergenza, in confronto con la contraccezione comune. Le donne per esempio stanno abusando di aborto medico e RU486 come forme di anti-concezionali, e noi vogliamo conoscere gli effetti di questi farmaci sulle donne.

 

In che modo è possibile raggiungere questo obiettivo?

 

Ciò sarà possibile soltanto se le donne, le loro famiglie e i medici incominceranno a riportare accuratamente questi dati. E’ questo il principale problema negli Stati Uniti: il sistema attraverso cui sono riportati questi dati avviene su base volontaria, e quindi a volte le donne hanno emorragie o problemi medici legati a farmaci come l’RU486, o i contraccettivi d’emergenza, ma la cosa resta segreta e quindi a livello statistico è come se non fosse mai avvenuta. In particolare il grande interrogativo è se si possa mettere in relazione l’utilizzo delle pillole per la contraccezione d’emergenza con effetti collaterali gravi.

 

Che cosa ne pensa infine delle implicazioni etiche legate all’utilizzo di queste pillole?

 

Si tratta di pillole che suscitano delle grandi controversie, tanto dal punto di vista culturale quanto sul piano medico. L’aborto solleva problemi così ampi, che preferisco però limitarmi a quelli di tipo medico. Non voglio imporre le mie opinioni morali sul fatto che ciascuna donna possa decidere se prendere o meno una pillola anticoncezionale o abortiva. La mia unica constatazione è che la RU486 è pericolosa per la salute della donna, come dimostra del resto la vicenda di mia figlia Holly.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.