BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERGEI FILIN/ Il direttore artistico del teatro Bolshoi sfigurato con l'acido: ustioni su occhi e volto

Pubblicazione:venerdì 18 gennaio 2013

Uno spettacolo al Teatro Bolshoi di Mosca Uno spettacolo al Teatro Bolshoi di Mosca

Serghei Filin, 43 anni, direttore artistico del balletto al Bolshoi di Mosca, è stato aggredito da due sconosciuti, di cui uno mascherato, che gli hanno spruzzato dell’acido procurandogli ustioni di terzo grado al volto e agli occhi. A renderlo noto è stata Katerina Novikova, capo ufficio stampa dello storico teatro. L’aggressione è avvenuta ieri sera, a Mosca, mentre Filin stava rincasando da un ricevimento in occasione dei 150 della nascita del regista e teorico teatrale Stanislavski. La stessa Novikova ha fatto sapere che da tempo Filin era oggetto di “minacce costanti” per motivi lavorativi: sembra infatti che tutto sia iniziato quando, nel marzo 2011, Filin ha ottenuto l’incarico al teatro Bolshoi: “Aveva avuto litigi coi suoi predecessori - ha raccontato la donna durante un’intervista alla tv Primo - ma non avremmo mai pensato che una guerra di ruoli, e non una per il controllo di proprietà immobiliari o per il petrolio, potesse arrivare fino a questo livello criminale”. Il direttore artistico, infatti, da tempo doveva fare i conti con azioni di sabotaggio, gomme dell’auto bucate e telefonate minatorie. Recentemente, oltre a un attacco alla sua pagina Facebook, avevano anche diffuso informazioni per tentare di screditarlo. E’ stato anche lo stesso Filin, dal suo letto di ospedale, a confermare al canale russo Ren-Tv di aver ricevuto minacce e intimidazioni fino a pochi giorni prima dell'aggressione. "Ho pensato mi volesse sparare", ha detto riferendosi all'assalitore. Adesso Filin, che secondo i medici ne avrà per sei mesi, dovrà essere trasferito in Belgio dove verrà ricoverato in una clinica specializzata in ustioni. Intanto, mentre i medici tenteranno di salvargli la vista, la polizia ha aperto un'indagine per dolo alla salute di una persona, reato che in Russia prevede fino a otto anni di reclusione. L’aggressione al direttore artistico del balletto Bolshoi a Mosca è stata fortemente condannata dal viceministro della Cultura russo, Andrei Busighin, secondo cui quanto accaduto rappresenta un attentato contro “tutta la cultura nazionale”.


  PAG. SUCC. >