BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VENEZUELA/ 10 gennaio, il giorno che "spacca" chavisti e opposizione

Pubblicazione:

Ugo Chavez (InfoPhoto)  Ugo Chavez (InfoPhoto)

È indubbio che l’ingente ricchezza petrolifera abbia accelerato e posto in essere molte riforme, ma, come capita in certi regimi assolutistici, potere politico, militare e organizzazioni e centri sociali hanno dimostrato una coesione che ha agevolato il processo.

Ma è altrettanto chiaro che l’eventuale scomparsa di Chavez o il suo abbandono politico porterebbero in un arco di tempo di 2-3 anni alla formazione di correnti all’interno dell’attuale coalizione. Situazione molto chiara che porterebbe l’attuale opposizione a presentare una candidatura differente da quella di Capriles, preservando quest’ultimo per le elezioni in programma per il 2017. Oltretutto il quadro del fronte rivale dell’attuale potere non è omogeneo dato che raggruppa partiti alquanto differenti come rappresentatività e programmi, unitisi quest’anno per costituire un fronte da opporre all’egemonia chavista.

I numeri parlano di gravi problemi di sicurezza e di un’inflazione galoppante, fatti che tutti hanno ben chiari, anche se nascosti dall’egemonia quasi monopolistica dei media legati al potere. È abbastanza logico credere che solo a partire dal 10 gennaio si conoscerà la verità di questa intricatissima situazione.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.