BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SHUTDOWN/ Zucco (Tea Party): il vero irresponsabile è Obama

Barack Obama Barack Obama

Ben prima dell’entrata in vigore dell’ObamaCare, negli Stati Uniti esisteva già il programma MediCare che fornisce l’assistenza sanitaria ai cittadini che non possono permettersi cure mediche. L’ObamaCare non è un’estensione di MediCare, bensì un obbligo di assicurarsi per tutti. Per molti cittadini della middle class americana, significherà pagare di più la propria assicurazione sanitaria e quindi stare peggio di prima.

 

Non condivide l’idea di una sanità garantita a tutti?

Quello secondo cui in America chi ha un reddito basso sarebbe privo di assistenza sanitaria è soltanto un luogo comune. Comunque sia la libertà di scegliere è sempre vincolata dai dati di realtà: uno non può essere libero di scegliere in assoluto senza fare i conti con le risorse disponibili.

 

Alla fine i membri del Tea Party al Congresso accetteranno una mediazione?

Qui distinguerei due piani. Il movimento Tea Party in quanto tale non vuole l’aumento delle tasse e l’innalzamento del tetto del deficit. Al contrario chiede una riduzione del deficit, in quanto non arriverà mai come compromesso ad accettare un pur piccolo aumento dell’indebitamento. Altro discorso è ciò che faranno i membri repubblicani del Congresso impegnati nel Tea Party. Bisognerà vedere se rispetteranno la carta “America for tax reform”, da loro stessi sottoscritta, in cui si chiede di non votare aumenti di spese a debito.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
07/10/2013 - commento (francesco taddei)

io ho il sospetto che certa gente sia talmente liberale da ritenere la cura della salute un dovere solo personale. nelle società le esigenze cambiano col passare del tempo. quando milioni di cittadini americani potranno cominciare a curarsi magari riterranno sacrificabili alcune spese militari. i liberali italiani sapranno reggere a questo choc?

 
06/10/2013 - Precisazione (Giuseppe Crippa)

Taddei, lo dica ad Obama non a Zucco.

 
05/10/2013 - commento (francesco taddei)

meno missili uguale più ospedali.

 
05/10/2013 - secondo commento (Giuseppe Crippa)

Credo che Zucco sappia benissimo quanto dice Taddei ma certamente sa anche che non si può pretendere di fare delle cose senza avere i soldi per farle. Purtroppo questa semplice realtà Obama fa finta di non saperla e criminalizza chi gliela ricorda.

 
05/10/2013 - Allora chi paga per... (Donat Leonardo)

Mi domando, un po' ironicamente, se le operazioni militari previste, (e per ora grazie a Dio sospese), in Siria, avrebbero anch'esse impoverito la popolazione americana (come l'Obamacare) o avrebbero invece sortito effetti diversi. Come mai i soldi per andare in guerra si trovano sempre?

 
05/10/2013 - commento (francesco taddei)

ma zucco lo sa che in america non tutti si possono permettere di pagare per curarsi? e che un'assicurazione finanziaria non è una ong ma un'attività a fine di lucro?