BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO KONY/ Dietro lo "strano" intervento di Obama in Africa c'è il petrolio del Sudan?

Pubblicazione:

Barack Obama (Infophoto)  Barack Obama (Infophoto)

L’ultimo fatto che contribuisce a definire la missione africana così singolare è il recente discorso di Obama all’Assemblea generale dell’Onu nel quale, come ha ricordato Mattia Ferraresi sul Foglio, il presidente ha ridefinito la politica estera americana concentrandosi su due aspetti fondamentali ossia il negoziato con l’Iran sul tema del nucleare e l’accordo di pace in Medio Oriente. 

Una spiegazione dell’azione americana in questo territorio africano è stata avanzata dai critici del Pentagono: il connubio di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul caso Kony e la già sensibile attenzione per il problemi africani sarebbero una scusa per coprire gli interessi sulle recenti scoperte di giacimenti petroliferi nel territorio tra la Repubblica Centrafricana, il Nord Uganda e il Sud Sudan. Sicuramente una tesi che può scadere nel complottismo, ma che potrebbe rispondere ad alcune delle domande che questa vicenda suscita.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
02/11/2013 - commento (francesco taddei)

le guerre si fanno per soldi e potere. o siete ancora convinti che si esporta democrazia con i carri armati?