BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

JIHAD/ Quirico: Al Qaeda è più pericolosa oggi che ai tempi di Bin Laden

Pubblicazione:mercoledì 20 novembre 2013

Infophoto Infophoto

Non esiste più nei termini in cui Al Qaeda era strutturata ai tempi di Bin Laden. Lo sceicco del terrore era però prima di tutto dipendente da altri, in quanto non aveva un territorio suo ma era ospite di movimenti quali i talebani e i sudanesi. Era inoltre in grado di muovere piccoli gruppi che potevano compiere degli attentati tremendamente spettacolari. Bin Laden non ha mai avuto un suo Stato da cui muovere con forme di occupazione verso gli Stati vicini.

 

Che cosa è cambiato da allora?

Ora ci troviamo in una fase completamente diversa, con brigate internazionali paragonabili a quelle che furono protagoniste della guerra civile spagnole del 1936. Oggi come allora abbiamo combattenti provenienti da Paesi diversi, uniti dall’ideologia o dal fondamentalismo religioso. Nel 1936 l’obiettivo era l’allargamento dell’area del Comunismo nel mondo, mentre oggi è l’islamismo radicale. Quest’ultimo è in grado di mobilitare ceceni e mauritani, libici ed egiziani, yemeniti e bosniaci a combattere guerre in altre parti del mondo. E’ questa la novità di cui l’Occidente non si è ancora ben reso conto, o se lo ha fatto finge di non saperlo perché ciò imporrebbe delle sfide molto complicate.

 

Quindi in un certo senso Al Qaeda si è rafforzata ed è diventata più pericolosa?

Assolutamente sì, Al Qaeda è molto più pericolosa oggi. Ammesso che vogliamo utilizzare questo nome che in realtà è soltanto una sigla con la quale indichiamo un fenomeno che è completamente diverso e ch possiamo usare più che altro per comodità. Forse l’equivoco nasce da qui e dovremmo chiamarlo in un altro modo.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.