BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

OBAMACARE/ Malato di cancro accusa la riforma sanitaria e viene convocato dall'ufficio tasse

Brutta disavventura per un malato di tumore che critica la riforma sanitaria di Obama e si trova convocato per controlli dall'ufficio tasse. Ecco cosa è successo

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Non credo proprio che sia una coincidenza, ha detto a proposito di quanto accadutogli Bill Elliott, un americano sofferente di tumore. E' successo cioè che un mese fa circa questa persona è stata convocata dalla sua assicurazione, la quale gli ha detto che in base alle nuove regole volute da Obama a proposito della riforma sanitaria, il suo tumore non poteva più rientrare nella casistica in cui era stato considerato. In pratica, le sue condizioni di salute erano gravi ancor prima del suo tumore e adesso doveva accettare un polizza da 1500 dollari al mese invece che quella da 180 che paga adesso. Ovviamente ha rifiutato, ha perso l'assicurazione e adesso deve pagarsi le cure di tasca sua. Non solo: ha criticato pubblicamente quanto gli è successo perché, ha detto, è una conseguenza della riforma sanitaria di Obama. Nel giro di pochi giorni ha quindi ricevuto una telefonata da parte dell'ufficio delle tasse che lo convocava per un controllo dei suoi redditi definiti non corretti. E ancora: quando una compagnia di assicurazioni gli ha offerto pubblicamente una polizza per poterlo aiutare, l'ufficio delle tasse gli ha fatto sapere che intendevano controllare i suoi redditi fino a molti anni addietro. Una persecuzione per aver criticato l'Obamacare? Lui pensa di sì. 

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
29/11/2013 - commento (francesco taddei)

alla fine si torna sempre lì: se non paghi non ti curi.

 
29/11/2013 - Anch'io! (Giuseppe Crippa)

Che non sia una coincidenza lo penso anch'io. Sarà forse perchè non milito nel PD?