BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARAFAT/ La vedova del leader palestinese conferma: fu avvelenato con il polonio

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Yasser Arafat venne davvero avvelenato con il polonio. Lo ha confermato la vedova Suha Tawil, dopo aver ricevuto i risultati definitivi di una indagine condotta da alcuni esperti svizzeri sui vestiti dello storico leader palestinese, deceduto a 75 anni l'11 novembre del 2004 per motivi che i medici non riuscirono ad accertare (ma all’epoca non venne neanche condotta l’autopsia). "Stiamo rivelando un vero crimine, un assassinio politico", ha detto la donna, secondo cui i nuovi esami effettuati "confermano i nostri dubbi. E' scientificamente provato che la sua morte non fu dovuta a cause naturali e abbiamo le prove scientifiche che fu ucciso". Già a metà del mese scorso i ricercatori confermarono che sui vestiti di Yasser Arafat c'erano tracce di polonio che potevano averne provocato la morte, ipotesi però smentita poche ore più tardi da Vladimir Uyba, medico capo dell'Agenzia Federale biologica russa, che aveva effettuato altri test sui resti del leader palestinese Premio Nobel per la pace.



© Riproduzione Riservata.