BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

NEW YORK/ Getta il figlio dal 52esimo piano poi si uccide anche lui

Un immigrato ucraino si è tolto la vita dopo aver gettato il figlio da un grattacielo di 52 piani. Aveva perso la causa di affidamento dopo il divorzio dalla moglie

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Da tempo era impegnato in una causa di custodia del figlio di 3 anni con la ex moglie. Ha deciso di farla finita nel più orribile dei modi. Un uomo di 35 anni ha gettato il figlio dal 52esimo piano di un grattacielo di New York poi si è lanciato anche lui. Tutti e due sono morti, anche se il bambino inizialmente era sopravvissuto ma è poi deceduto una volta in ospedale. Il piccolo indossava ancora il suo pigiamino di Natale. L'uomo, Dmitry Kanarikov, originario dell'Ucraina, aveva appena saputo che il tribunale aveva deciso di dare la custodia del figlio alla ex moglie: non ha lasciato alcun messaggio. Sulla sua pagina facebook lo scorso settembre aveva scritto: "Voglio essere il miglior padre e marito possibile. Nulla adesso è per me più importante". 

© Riproduzione Riservata.