BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Il "baluardo" della Chiesa nella povera Spagna

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

La perdita di credito ha riguardato anche i reali spagnoli. Il genero di Juan Carlos, Iñaki Urdangarín, è sotto processo per aver ricevuto ingenti quantità di denaro dalle amministrazioni locali quando era alla guida di una serie di imprese e fondazioni dedicate teoricamente a sostenere lo sport (è stato giocatore di pallamano della nazionale) e aiutare i bisognosi. Nelle indagini stanno venendo a galla degli indizi che potrebbero compromettere sua moglie, la Principessa Cristina. Infatti, il suo segretario, Carlos Revenga, è stato coinvolto nel caso e ciò ha fornito lo spunto ad alcuni nazionalisti (come Pere Navarro, leader del Partido Socialista de Cataluña) per chiedere a Juan Carlos di abdicare,

Le inchieste rivelano una preoccupante disaffezione degli spagnoli verso i politici e i partiti, cosa che alimenta le iniziative antisistema dei movimenti di strada che, attraverso le manifestazioni, protestano contro il Parlamento e propongono formule diverse formule assembleari. Questi movimenti sono molto attivi nella difesa dei cittadini sfrattati per non essere riusciti a pagare i mutui: si tratta di circa 15.000 famiglie che soffrono di gravi problemi da quando è scoppiata la bolla immobiliare e che non sono riusciti, trovandosi disoccupati, a far fronte ai loro debiti con le banche.

Che in questo contesto difficile, generato senza dubbio dalla crisi economica, la Chiesa mantenga prestigio sociale e l’appoggio dei cittadini è, quasi quasi, “miracoloso”.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.