BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LA COREA ATTACCA GLI USA?/ Jean: Kim Jong−un? Un finto pazzo manovrato dalla Cina

La Corea del Nord ha dichiarato che le sue forze armate sono in assetto da combattimento per colpire le basi Usa continentali, delle Hawaii e di Guam. Il commento del generale CARLO JEAN

Kim Jong-un (InfoPhoto) Kim Jong-un (InfoPhoto)

La Corea del Nord torna a fare sentire la voce grossa, stavolta annunciando di essere pronta ad attaccare gli Stati Uniti. L’agenzia ufficiale Kcna ha dichiarato che le forze armate di Pyongyang sono in “assetto da combattimento” per colpire “le basi Usa continentali, delle Hawaii e di Guam”. Come spiega il generale Carlo Jean a ilsussidiario.net, “la Corea del Nord ricatta Corea del Sud, Stati Uniti, Cina e Russia, minacciando di creare caos e instabilità, in modo da avere degli aiuti sia in viveri sia in carburante”.

Generale, è davvero una strategia che paga?

Bisogna considerare quali sono i fattori, razionali e irrazionali, che intervengono nella dissuasione. I fattori di tipo irrazionale riguardano il timore degli effetti destabilizzanti che possono provocare l’intervento dell’arma atomica. L’elemento “irrazionale” sta nel farsi credere matti al punto da poter impiegare le armi nucleari, anche con il rischio di essere poi distrutti e di non fare sopravvivere nessun nordcoreano.

Quali sarebbero le eventuali conseguenze?

La reazione di Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud, e forse anche della Russia e della Cina, sarebbe talmente forte che la Corea del Nord scomparirebbe dalla faccia della Terra. Faccio notare che questo utilizzo razionale dell’irrazionalità è stata una delle conseguenze strategiche dell’avvento delle armi nucleari. A ricorrervi nel corso della Guerra fredda è stata la stessa Nato, la quale affermava che il suo sistema di dissuasione era fondato sulla possibilità di distruzione del territorio che voleva difendere, cioè l’Europa Occidentale.

Kim Jong-un è davvero così pazzo come sembra?

In realtà i nordcoreani, anche se appaiono selvaggi, brutali e pazzi, addirittura fuori da ogni razionalità, di fatto seguono una strategia che ai loro occhi è sicuramente razionale. Quest’ultima consente loro di far sopravvivere il regime nonostante le privazioni cui è sottoposta la popolazione.

E’ razionale la scelta di acquistare armamenti di ultima generazione mentre la popolazione muore di fame?